Categoria: News

Mari Sangoi: l’Opera / the Artwork

MARI SANGOI

BRASILE / BRASIL

ITALIANO / I colori del vino

Proprio come una degustazione di vini è un percorso sensoriale che offre innumerevoli possibilità, così questo Mosaico artistico e simbolico presenta elementi organici che possono trasportare ogni spettatore in un viaggio attraverso visioni e interpretazioni differenti,sia per via del simbolismo insito nell’opera, che con la sua forma vuole rimandare al subconscio, siaperché è l’arte in sé a suscitare emozioni per ognuno diverse.
Il titolo “Il colore del vino” si riferisce ai colori caldi del vino rosso mescolati con il giallo del vino bianco. L’uso di tessere di forma e misura regolare disposte verticalmente, seguendo le linee della struttura sottostante, a volte interrotte da tessere di forme diverse oppure disposte orizzontalmente, vuole rendere il movimento dei liquidi che sfumano l’uno nell’altro.
Vino: una visione soggettiva dei nostri ricordi sensoriali … colpisce sempre la nostra memoria …
La forma asimmetrica e organica di questo mosaico tridimensionaleha preso vita proprio durante la sua creazione. Le forme, che inizialmente erano vuote,si sono impregnate della forza e del colore del mosaico. Le curve sinuose dell’opera ci conducono alla fine di un mistero: lo spettatore avvolge l’opera con il suo sguardo attento, e in ogni dettaglio scopre sensazioni, immagini, dettagli e armonie di colori.
L’uso del metallo simboleggia la ri-costruzione. L’elemento metallico, spesso nascosto,diventa quivisibile e forte, parte integrante del processo artistico.
Anche il ferro, elemento indispensabile al corretto sviluppo di innumerevoli funzioni umane, è fondamentale nell’opera dell’artista. Il ferro grigio, talvolta color argento ossidato, si fonde con le tessere di vetrocolorato. Come nell’alchimia, i 4 elementi sono associati ai metalli: la terra è associata al rame; l’acqua allo stagno; l’aria al ferro; e al fuoco il piombo. Il sole è rappresentatodall’oro e la luna dall’argento. Ogni colore e ogni elemento possono essere scoperti nell’opera “I colori del vino”.
“Il mio lavoro segue il percorso del mio cuore e rappresenta la mia anima libera”. Mari Sangoi

ENGLISH / The colors of wine

Just as wine tasting is an experience with innumerable possibilities, so this symbolic Artistic Mosaic becomes a journey through different visions and interpretations, thanks to the organic elements that it presents.The artwork is highly symbolic, and its form reminds of the subconscious: it will awaken different emotions ineach person.
The title “Il colore del vino” (“The colour of wine”) refers to the warm colours of red wine mixed with the yellow shades of white wine. The flow of the regularly cut tiles,that walk vertically, along the lines of the structure, sometimes interrupted bytesserae cut in different shapes ordisposed following ahorizontal progression, represents the liquids blurring into one another.
The asymmetrical and organic form of this three-dimensional mosaic was created during its very execution. At the beginning, the shapes were empty, but they were later filled with colourful and powerful mosaic. The curves of this artwork let us discover a mystery: when the viewer finally embraces the whole work with his watchful eye, in each piece he perceives different sensations, images, details and harmonized colours.
The use of metal symbolizes a re-construction. The metal element, which is often hidden in artistic creations, here is visible and strong, since it is part of the artistic process.Iron, an indispensableelement for the correct development of innumerable human functions, is also crucial for the artist. The gray iron, sometimes oxidized silver, merges with the coloured vitrified tesserae. As in alchemy, the 4 elements are associated with metals: Earth is associated with copper; Water with tin; Air with iron and Fire with lead. The Sun is representedby gold and the Moon by silver. Each colour and each element can be discovered in “I colori del vino”(“The colors of wine”).
My work follows the path of my heart and represents My free soul.”Mari Sangoi

Mosaic Workshop with Giulio Menossi

ITALIANO / ENGLISH

Si parte prima di tutto dalla spiegazione del mosaico classico, per poi passare successivamente a quello moderno. È importante conoscere le tre regole di base del mosaico, per poi poterle in un secondo tempo destrutturare, accantonare o distruggere, ma con la consapevolezza di quello che è stato il mosaico nella storia.

First of all, we need to explain the classical mosaic, and then move on to the modern one: it is important to know the three basic rules of the mosaic, to be able to deconstruct them, set them aside or destroy them, but with the awareness of the meaning of mosaic in history.

Inizia così il Workshop realizzato da Giulio Menossi presso il suo laboratorio a Udine. Quale migliore occasione per apprendere la tecnica del mosaico dal noto Maestro!

This was the opening of the Workshop organised by Giulio Menossi at his laboratory in Udine. What better opportunity to learn the mosaic technique from the well-known Maestro!

Un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione è il colore. Cominciamo a giocare con i colori, a sviluppare la nostra personalità con i colori. La sfumatura non è più una sfumatura, ma un intricarsi di colori che ne creano uno nuovo, unico, nostro, che ci rappresenta.

Another fundamental aspect to take into consideration is color: we begin to play with colors, to develop our personality through them. The nuance is no longer a simple nuance, but a tangle of colors that create a new one, unique, ours, which represents us.”

Il Workshop (3 – 14 Settembre 2018) vede la partecipazione di diversi mosaicisti e aspiranti tali, provenienti da tutto il mondo. Durante il corso gli artisti hanno la possibilità di ascoltare i consigli del Maestro e metterli subito in pratica realizzando una propria opera. Giulio ha spiegato loro tecniche di mosaico classico e moderno permettendogli di metterle subito in pratica utilizzando i diversi strumenti da lavoro come martelline, tenaglie e pinzette: “Nei miei corsi ogni tesserina viene tagliata, perché tutto ha una sua costruzione prima teorica e poi pratica, per questo chiedo sempre a tutti di partecipare attivamente alla costruzione dell’opera e di non essere fruitori passivi.”

The Workshop (3 – 14 September 2018) involves the participation of various mosaicists and aspiring artists, coming from all over the world. During the course, the artists have the opportunity to listen to the advices of our Maestro and put them into practice, realizing their own artwork. Giulio explained different techniques of classical and modern mosaic, allowing the artists to put them into practice using various work tools, such as hammers, pincers and tweezers: “In my courses each tile must be cut, because every action has its first theoretical and then practical construction; this is why I always ask everyone to participate actively in the construction of the artwork and not to be passive user of it.”

    

 

 

Liliana Waisman: l’Opera / the Artwork

LILIANA WAISMAN

ARGENTINA / ARGENTINE


ITALIANO / Vigneti d’etere

Le colline Friulane sono elegantemente adornate dai colori dei girasoli e delle vigne; fresche brezze intrecciano terra, acqua, muschi e grappoli d’uva… tutto ciò si trasformerà, mescolandosi, in bevande saporite. La natura profonda di questi luoghi è insieme forte e delicata, e ciò mette alla prova le mani di chi fa il vino, e quelle di chi fa arte. Per onorare la bellezza di questo paesaggio rurale, dei suoi colori, i suoi spazi, le sue strutture, e anche la leggerezza e fluidità delle diverse atmosfere che costruiscono l’aria stessa intessendo le tre dimensioni, ho inventato dei materiali del tutto nuovi e ho usato due tecniche che ho elaborato qualche tempo fa: il Mosaico Spaziale e la Filigrana Musiva.

ENGLISH / Vineyards of air

The Friulian hills wear the elegance of colourful sunflowers and vineyards; fresh breezes intertwine lands, waters, clusters, mosses … all this will later be turned into tasty concoctions. The powerful and subtle nature of these places challenges the hands of those who make wine and of those who make art. For this mosaic artwork – a tribute to the beauty of this countryside, to its colours, spaces and textures, as well as to the lightness and fluidity of the atmospheres that build and interlace the air in the three dimensions – I invented new materials and used two techniques that I designed some time ago: The Spatial Mosaic and the Mosaic Watermarks.

Helga Dangel: l’Opera / the Artwork

HELGA DANGEL

GERMANIA/GERMANY

ITALIANO / Di buon umore

Il mio lavoro, intitolato ‘Di buon umore’, vuole giocare con lo spirito positivo del vino.
Questa pittoresca regione, il Friuli, insieme ad un buon bicchiere di vino, ci trasporta letteralmente in un altro mondo. Le parole diventano leggere e sollevano le conversazioni verso ispirazioni più alte.
Fedele al motto del simposio, ‘Forme e Colori in Movimento’, nella mia opera i grappoli d’uva bianca volteggiano in tutte le direzioni. Gli schizzi di colori e forme simboleggiano le dinamiche del pensiero, ma anche l’unione degli spiriti e delle diversità culturali che si intessono in una variopinta tela di nuovi aforismi.

ENGLISH / In a good mood

My work ‘Di buon umore’ or ‘in a good mood’ plays with the positive spirit of wine.
The picturesque Friuli region and the indulgence (enjoyment) of a good glass of wine bring us to another world. Lighthearted words lift our conversations to an inspiring level.
True to the motto of the symposium ‘Forme e Colori in Movimento’ – ‘Moving Colors, Moving Shapes’ white wine grapes move in various directions. The splashes symbolize the dynamics of thought. They unite spirits and cultural diversity to a colorful fabric of new aphorisms.

 

Gülcin Sökökü: l’Opera / the Artwork

GÜLCIN SÖKÖKÜ

TURCHIA / TURKEY

ITALIANO / Sole

Il cerchio della mia opera rappresenta il mondo. La struttura a livelli sulla parte sinistra dell’opera rappresenta vigne senza fine e uva di tutti colori, che creano uno spettacolo visivo. Nascosta nel verde vi guarda la ragazza dallo sguardo misterioso, la cui opera originale è esposta al Museo del Mosaico di Gaziantep (Turchia) e risale a 1800 anni fa. I due calici raccontano l’amore. Nell’angolo a sinistra, dove si trova il cuore umano, ho inserito la bottiglia del mio vino preferito, lo Schioppettino di Norina Pez che ho assaggiato per la prima volta a Clauiano, dentro al quale ho lasciato un messaggio: auguro amore, rispetto e belle emozioni a tutti e spero che, come la luce del sole, anche il mio desiderio raggiunga tutti gli esseri viventi.

ENGLISH / Sun

The circle of my artwork symbolizes the world. The level-shape structure on the left represents endless vineyards and colourful grapes that create a visual spectacle. Hidden in the green, you can find the eyes of the girl with the mysterious gaze whose original is 1800 years old and is exhibited in the Museum of Mosaic Art in Gaziantep (Turkey). The two glasses tell about love. On the left corner, where we can find our hearts, I did place a bottle of my favourite wine:  Schioppettino from Norina Pez, which I tried for the very first time in Clauiano. Inside the bottle, I left a message: I wish everyone love, respect and beautiful feelings and I hope my wish reaches every living being like the sunlight does.

 

  

Elcira Reif Russomano: l’Opera / the Artwork

ELCIRA REIF RUSSOMANO

BRASILE / BRAZIL

ITALIANO / Alleluia

Le nostre vite sono come l’uva: proprio come i suoi acini vengono separati e pigiati per fare il mosto e il vino, anche noi diventiamo migliori dopo aver attraversato periodi difficili. E per coloro che mantengono una relazione speciale con Dio attraverso il Signore Gesù, queste difficoltà possono essere d’ispirazione alla preghiera, come canta un famoso compositore “I pour out my heart, I pour out my soul, my greatest hallelujah”. Questa canzone ha ispirato la mia opera e inizialmente le sue note la accompagnavano assieme a quelle di un altro inno di lode ebraico. Il mio vino gira vorticosamente esplodendo verso l’alto come due braccia rivolte al cielo che cantano lodi al Signore.

ENGLISH / Hallelujah

Our lives are like grapes, as they are separated and smashed to make the “mosto” and the wine, we become better and better as the hard times come to us. And for those who have a personal relationship with God through Jesus, these hardships can even inspire them to worship, like a composer sings “I pour out my heart, I pour out my soul, my greatest hallelujah”. This song inspired me, and it was originally played in my work, as well as another Jewish song of praise. My wine swirls and bursts, like two arms towards heaven, singing praises to my beloved God.

Aida Valencia: l’Opera / the Artwork

AIDA VALENCIA
MESSICO/ MEXICO

ITALIANO / Il cammino

Nel corso della nostra esistenza tracciamo un cammino all’interno di un mondo che gira come le lancette di un orologio, scandendo il tempo con precisione.
Questo tempo ha un inizio e una fine.
Il nostro percorso, seppur incerto, è saturo di movimenti, emozioni e tappe che si intrecciano fra loro nel meccanismo girevole dell’esistenza.
Questo è il nostro cammino.

 ENGLISH / The journey

During our life we make our own path in a world that turns like the hands of a clock, beating time with precision.
This time has a beginning and an end.
Our journey, though uncertain, it is full of movements, feelings and stages, which are closely intertwined in the revolving mechanism of life.
This is our journey.

  

 

 

Yumie Wakatsuki – l’intervista / the interview

 

 

 

 

 

 

ITA / Intervista
Yumie tratta con cura ogni singolo pezzo. Ogni pezzo ha il suo proprio colore, forma, misura e consistenza e lei crede di poter esprimere un significato individuale col suo mosaico facendo il miglior uso di ognuna delle qualità insite in ogni pezzo.

 Chi sei / Raccontaci un po’ di te, del tuo paese di origine e del significato che arte e mosaico hanno per te.
Sono nata e cresciuta a Hokkaido, nel nord del Giappone. Fin da quando ero piccola sono sempre stata interessata nell’uso di motivi e astrazioni nelle opere d’arte, e perciò sono stata subito rapita dal mosaico.
Ho viaggiato fino nel Regno Unito per imparare di più, e lì ho lavorato come assistente per Emma Biggs, aiutandola in alcuni dei suoi progetti in grande. L’esperienza con Emma ha avuto una grande influenza sulla mia carriera nel mosaico.
Dopo aver vissuto a Londra per un anno e mezzo, sono ritornata in Giappone e da allora ho lavorato autonomamente a Tokyo. In quel periodo ho frequentato alcuni corsi al laboratorio di Toyoharu Kii’s, dove ho imparato a usare martellina e tagliolo. Questo mi ha aiutato a sviluppare la mia espressività nel mosaico.

Nei miei ultimi lavori ho usato principalmente marmo e smalti, ma mi han sempre affascinato tutti quei materiali che avrebbero potuto rendere il lavoro a mosaico più creativo ed interessante. Una delle ragioni per cui mi piace fare mosaico è che trovo i materiali stessi molto stimolanti, anche perché hanno un enorme gamma di possibilità espressive quando li si combina assieme.
Ho provato sia a mescolare che a bilanciare i colori, e anche a posizionare i pezzi su diverse superfici irregolari. Visto che le possibilità di espressione sono illimitate, non finirò mai di sperimentare.

Motivazione / Qual è il tuo scopo principale nel venire al nostro simposio? Cosa hai intenzione di realizzare durante il tuo soggiorno?
Mi sento onorata per esser stata invitata a partecipare a questo evento. Mi piacerebbe sempre migliorare e divertirmi ancora di più nel mio lavoro, e sono sicura che il simposio sarà un’ottima opportunità per imparare molto e scoprire qualcosa di nuovo. Sono molto eccitata al pensiero di lavorare con artisti provenienti da tutto il mondo!

 I nostri prodotti / Hai mai provato un prodotto da Clauiano Mosaics Store? Cosa puoi dirci a riguardo?
Sono molto curiosa riguardo ai prodotti Clauiano Mosaic, e mi piacerebbe provarli.  Visto che viene offerta un’ampia gamma di smalti, mi piacerebbe comprarne un po’ e portarli in Giappone.

***
ENG / Interview
Yumie treat every single piece with care. She thinks that each piece has its own unique colour, shape, size and texture and she believes that she can express an individual meaning in her mosaics by making the best use of each of these qualities in every piece.

Yourself / Tell us a bit about yourself, your country of origin and what meaning art and mosaic have for you.
I was born and raised in Hokkaido, the northern part of Japan. Having been interested in patterns and abstraction in artwork since I was young, I found myself captivated by mosaics.
I travelled to the UK to learn more and worked as an assistant to Emma Biggs and helped with some of her large-scale projects. The experience of working with Emma has had a great influence on my mosaic career.
After living in London for a year and a half, I returned to Japan and have since been working independently in Tokyo. During this time I attended some classes at Toyoharu Kii’s workshop where I learnt how to use hammer and hardy. which helped broaden my expression in mosaics.

I have used mainly marble and smalti in my recent work, but I have always been interested in any materials that could make mosaic work more creative and interesting. One of the reasons I enjoy making mosaics so much is that I find the materials themselves very fascinating and they have an enormous range of expressive possibilities when they are combined with each other.
I have been experimenting with colour mixing and colour harmony, as well as laying pieces on different uneven surfaces. Since the possibilities of expression are unlimited, my experiments will never stop.

Motivation / What is your main purpose in coming to our symposium? What are you planning to achieve during your stay?
I feel honoured to be invited to participate in this event. I would always like to improve and enjoy more in my mosaic work, and I am sure the symposium will be a great opportunity to learn a lot and discover something new. I am very excited to work with other artists from all over the world!

Our Products / Have you ever tried a product from the Clauiano Mosaics Store?  What can you tell us about it?
I am very curious about the Clauiano Mosaic Products and I would like to try them.
As you offer a wide range of smalti, I would like to buy some and bring it back to Japan.

Liliana Waisman – l’intervista / the interview

ITA / Intervista
 Ideatrice di “Musiv.Ar”, prima rassegna internazionale di mosaico in Argentina, punto di riferimento  fondamentale  per il mosaico  contemporaneo in Argentina e Sud America.
E’ divulgatrice appassionata e alla continua ricerca di forme diverse, al di fuori di ogni precedente visione del mosaico, che la porta a innovazioni assolutamente originali e uniche.

Chi sei / Raccontaci un po’ di te, del tuo paese di origine e del significato che arte e mosaico hanno per te.
Sono sempre stata attratta dalle arti e da tutte le attività in cui si crea usando le proprie mani. Quando ero piccola mia madre mi portava a vedere spettacoli musicali e teatrali, e anche a mostre d’arte. Le visite ai laboratori erano le mie preferite! Erano paradisi disordinati in cui passavo le ore a esplorare e fantasticare.
Fin dalla più tenera età sono stata incoraggiata a studiare architettura, in vista di una futura professione. Avendo lavorato per molti anni come architetto, la mia inclinazione per il design e per l’arte ha acquistato forza e col tempo mi ha spinto a investigare sempre di più l’ambito artistico.

La convivenza sociale e professionale con artisti provenienti da tutto il mondo mi ha dato l’opportunità di interagire, condividere e attuare costantemente scambi interpersonali in un ambiente caloroso e libero, che stimola la creatività e che promuove la crescita nel campo sociale, emotivo e professionale.
I legami d’amicizia con i miei compagni sono esperienze che si sono radicate profondamente in me.

Motivazione / Qual è il tuo scopo principale nel venire al nostro simposio? Cosa hai intenzione di realizzare durante il tuo soggiorno?
Per me è un piacere e un onore partecipare al simposio! Si tratta veramente di un’esperienza meravigliosa, che ho avuto il piacere di provare diverse volte. Questo sarà il quarto simposio per me (non tutti con Clauiano Mosaics & more, ndr). Sono così contenta ed emozionata!

 I nostri prodotti / Hai mai provato un prodotto da Clauiano Mosaics Store? Cosa puoi dirci a riguardo?
Uso sempre le pinze, il tagliolo e la martellina Aquileia. Sinceramente, sono le migliori! Sono fantastiche, di alta qualità, precise. La martellina è incredibile! Dopo averla provata, non riesco a lavorare con nessun’altra martellina! E questo succede a tutti gli studenti che la usano. Veramente il meglio.

 ***
ENG / Interview
Creator of “Musiv.Ar”, the first international mosaic exhibition in Argentina, a fundamental reference point for contemporary mosaic in her country and South America.
She is a passionate divulger and always looking for different shapes, beyond any previous vision of the mosaic, which leads to absolutely original and unique innovations.

Yourself / Tell us a bit about yourself, your country of origin and what meaning art and mosaic have for you.
I was always attracted to the arts and all activities related to creation with the use of my hands. Being a little girl, my mother took me to see musical and theatrical shows, as well as art exhibitions. The visits to the edge workshops were one of my favorite outings! They were disordered paradises in which I spent hours exploring and dreaming.
Also since I was very small, I was very much encouraged to study architecture as a future more than art. Being an architect and having worked for years in that profession, my inclination towards design and art took new strength and led me to lean to investigate in these areas.

Motivation / What is your main purpose in coming to our symposium? What are you planning to achieve during your stay?
For me it is an honor and a pleasure to participate in the symposium! It really is a wonderful experience that I had the privilege of living several times. This symposio will be the fourth one (not all with Clauiano Mosaics &more, remember). I am so happy and excited!

The social and professional coexistence with artists from around the world gave me the opportunity to interact, share and exchange constantly in a warm and free environment, conducive to creation, which promoted growth in the social, emotional and field professional.
The bonds of friendship and companionship were experiences that commented deep roots in me.

Our Products / Have you ever tried a product from the Clauiano Mosaics Store?  What can you tell us about it?
I use the tweezers, bar (hardy) and Aquileia hammer! Honestly, they are the best. They are wonderful, high quality, precise. The Aquileia hammer is incredible! After using it, I can not work with other hammer! And this happen the same to every student that use it. Really the best!

Paulina Lagos – l’intervista / the interview

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ITA / Intervista
Da Santiago del Cile, inizia uno sviluppo autodidatta nel mosaico, arte che la sorprende e dalla quale non si stacca più. La passione per i mosaici pieni di colore e movimento fa parte della sua vita per trasmettere gioia ed energia.
Come mosaicista, cerca costantemente di imparare e trasmettere le sue conoscenze ai suoi studenti.

 Chi sei / Raccontaci un po’ di te, del tuo paese di origine e del significato che arte e mosaico hanno per te.
Sono nata in Cile nel 1974. Ho lavorato come veterinaria fino al 2011. Posso dire che la mia vita è stata in qualche modo sempre legata all’arte, grazie alla presenza di un padre estremamente talentuoso e creativo, a cui piaceva sperimentare e inventare. Nel 2000 mi sono avvicinata per la prima volta al mondo del mosaico: quando si sposò, mio fratello mi chiese di regalargli un tavolo realizzato in mosaico. In realtà fino a quel momento avevo creato solo piccoli pezzo in mosaico, ma ho voluto provarci lo stesso e il risultato finale è stato piuttosto sorprendente. Così nel 2008 ho iniziato a seguire lezioni di mosaico e quattro anni dopo, nel 2012, presi una decisione: questa nuova passione fatta di colori e movimento sarebbe stata per sempre parte della mia vita. Nel mio paese, in Cile, ci sono moltissimi mosaicisti, molti dei quali hanno dedicato gran parte del loro lavoro al muralismo e alcuni di loro sono veramente eccezionali. Scoprii un mondo di tecnologie e materiali così vari e diversi fra loro e compresi che stare nel mio studio a sperimentare da sola non era sufficiente. Così dal 2008 in poi ho portato avanti la mia formazione con inegnanti sia in Cile che all’estero. Purtoppo però, in Cile non abbiamo accademie d’arte che insegnino in maniera specifica questo tipo di disciplina.

Qualche hanno fa ho iniziato a dare lezioni di mosaico nel mio studio con l’obiettivo di diffondere questa bellissima arte, cercando di trasmettere ai miei alunni tutto ciò che io avevo avuto la possibilità di imparare e invitando altri artisti di gran talento a tenere delle lezioni.
I cambiamenti che hanno segnato il corso della mia vita sono stati meravigliosi: a oggi posso dire di aver imparato tantissimo e ne sono profondamente grata. Ho avuto l’opportunità di conoscere insegnanti fantastici pronti a trasmettermi la loro esperienza e a offrirmi la loro amicizia. In un mondo pieno di egoismo, io credo fermamente nella sincerità delle parole e delle azioni e ripongo fiducia nell’essere umano.

Motivazione / Qual è il tuo scopo principale nel venire al nostro simposio? Cosa hai intenzione di realizzare durante il tuo soggiorno?
Quando ho ricevuto l’invito del Maestro Giulio Menossi l’anno scorso, nel giorno del mio compleanno, credevo davvero fosse tutto un sogno. E ora sono qui, pronta a intraprendere questa avventura assieme ad altre nove eccezionali artiste da tutto il mondo. Non ho dubbi sul fatto che sarà un’opportunità incredibile per imparare, sviluppare e migliorare le nostre capacità; e tutto questo assieme a talentuosi colleghi che condividono la mia stessa passione. Sono davvero felice.

 I nostri prodotti / Hai mai provato un prodotto da Clauiano Mosaics Store? Cosa puoi dirci a riguardo?
Sono curiosa di conoscere e provare la nuova Martellina creata da Clauiano Mosaics e i vari smalti, che in Cile sono davvero difficili da comprare.

***
ENG / Interview
From Santiago of Chile, she starts a autodidact develop in the mosaic, art that wonder her and from which it does not come off anymore. The passion for mosaics full of colour and movement is part of her life to make transmit joy and energy.
As a mosaicist she seeks to learn constantly and transmit her knowledge to her  students.

Yourself / Tell us a bit about yourself, your country of origin and what meaning art and mosaic have for you.
I was born in Chile the year 1974. I worked as Veterinary Doctor until 2011. My life has been always linked to art thanks to my father, a very talented and creative inventor. Back in the year 2000 I had my first approach to the mosaic art: when getting married, my brother asked me to make him a table in mosaic as wedding present. It was a big challenge since I just had made small mosaic pieces but at the end I realized I had some skills. In 2008 I started to take mosaic lessons and four years later, in 2012, I decided that this passion for mosaics full of colour and movement will be part of my life.

In my country, Chile, there are many mosaic artists. Most of them mainly work on murals and some have become very talented with outstanding pieces of art. When I started with the lessons I discovered a vast world of different techniques, technologies and materials. I knew that experimenting on my own would be just not enough. I learned from local artists here and also abroad. Unfortunately, in Chile, art schools don’t teach mosaic. I think this is very sad.

A few years ago I started to give mosaic lessons in my workshop bringing this art to my students. There, they enjoy the opportunity to learn from my experience but also from renowned artist who are invited to give masterclasses.
My life has changed in a wonderful way: today I can say I have learned a lot and I am very grateful. I had the opportunity to meet fantastic teachers who delivered their knowledge and offered their friendship. In this selfish world I truly believe in the sincerity of words and in honest acts and I deeply trust the human being.

 Motivation / What is your main purpose in coming to our symposium? What are you planning to achieve during your stay?
When I received the symposium’s invitation from the Master Giulio Menossi, last year on my birthday, I thought it was a dream. Now, we are ready to undertake this adventure. Together with other nine outstanding artists from all over the world. I have no doubt this will be a great opportunity to learn, develop and promote our skills. Even more with this group of talented colleagues. I am very happy.

 Our Products / Have you ever tried a product from the Clauiano Mosaics Store?  What can you tell us about it?
I can’t wait to try new mosaic tools that the association Clauiano Mosaics&more develop, like the new Martellina, and also the smalties that are very hard to find in Chile.


Richiedi informazioni

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER

Resta aggiornato su tutte le news, interviste ed eventi organizzati da Cluiano Mosaics

©CLAUIANO MOSAICS & MORE - P.IVA 02729910303 - Privacy Policy & Cookie Policy 
Visita il nostro STORE ONLINE
Designed by